Scroll to top

All’asta la ‘’Psichedelica’’ Porsche 356 di Janis Joplin da RM Sotherby’s

porsche-356-janis-joplin-6

La Porsche 356 di Janis Joplin verrà messa in vendita durante la prossima asta di RM Sotherby’s, organizzata per il 10 Dicembre.

Lo scorso 15 di Settembre è stata resa nota l’intenzione della famiglia di Janis Joplin di mettere in vendita la vettura appartenuta alla rockstar scomparsa prematuramente negli anni ’70 e caratterizzata dalla psichedelica verniciatura variopinta realizzata per lei dall’amico Dave Richard.

L’auto, un’incantevole ed iconica Porsche 356 C Cabriolet del 1965, sarà venduta in occasione dell’asta organizzata da RM Sotherby’s per il prossimo 10 di Dicembre e intitolata, non a caso ‘’Driven by Disruption’’. La nota casa d’aste americana ritiene che la vettura tedesca possa raggiungere, alla fine dell’asta, una quotazione prossima, se non superiore, ai 400 mila dollari.

Di certo, in ogni caso, la 356 C Cabriolet di Janis Joplin attirerà l’interesse di tantissimi appassionati e di un numero consistente di potenziali acquirenti, che si contenderanno la vettura a suon di offerte e di rialzi: a creare suspense e aspettativa attorno alle sorti della vettura, inoltre, contribuirà la scelta di esporre il mezzo al 10° piano della Galleria RM Sotherby’s nei giorni immediatamente precedenti alla sua messa all’incanto. La giornata dedicata all’asta che avrà per protagonista l’auto, inoltre, sarà l’occasione per entrare in possesso di numerosi altri mezzi, cimeli e automobilia in genere riconducibili alla tematica che farà da motivo conduttore dell’evento.

Janis Joplin acquistò la sua 356 Cabriolet settembre 1968, stufandosi ben presto dell’originaria carrozzeria bianca, ritenuta dalla rockstar ‘’banale e noiosa’’. Per questo motivo la rockstar chiese all’amico Dave Richard di personalizzarla in modo unico ed inimitabile con una verniciatura che ricordasse l’effetto variopinto e caleidoscopico dei murales. Fu così che la sinuosa carrozzeria della sportiva tedesca si riempì di farfalle e di meduse stilizzate, oltre che di un originale ritratto della stessa Janis in compagnia della sua band, i Big Brother and the Holding Company.

Attorno a questa vettura, che la rockstar utilizzava personalmente tutti i giorni, si legano a doppio nodo buona parte delle vicende personali e lavorative che hanno segnato la breve vita di Janis: dovunque si recasse, infatti, la cantante poteva facilmente essere identificata e riconosciuta dai suoi fan che, alla fine di ogni concerto, erano soliti a farle trovare lettere e biglietti sotto la spazzola tergicristallo.

In seguito alla prematura scomparsa della cantante rock, la vettura è stata utilizzata per qualche tempo dal manager, prima di fare ritorno alla famiglia d’origine di Janis Joplin. Nel corso del 1990 la 356 Cabriolet fu sottoposta ad una certosina opera di restauro in seguito alla quale fu esposta, senza più uscirne, all’interno del Rock and Roll of Fame Museum di Cleveland.

[av_gallery ids=’13203,13204,13205,13206,13202′ style=’thumbnails’ preview_size=’portfolio’ crop_big_preview_thumbnail=’avia-gallery-big-crop-thumb’ thumb_size=’portfolio’ columns=’5′ imagelink=’lightbox’ lazyload=’deactivate_avia_lazyload’]

Photo Credit: Darin Schnabel ©2015 Courtesy of RM Sothebys

Testo: Massimiliano Idonea

Related posts

Post a Comment