Scroll to top

Dalla collezione Quattroruote all’asta la Fiat Spider 2000 Pininfarina

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

collezione-quattroruote-all-asta-fiat-spider-2000-pininfarina

Dalla Collezione Quattroruote sarà posta all’incanto il prossimo 14 Maggio a Montecarlouna splendida Fiat Spider 2000 Pininfarina del 1983, protagonista di alcuni servizi di RuoteClassiche e contraddistinta da uno stato di conservazione eccezionale. Stimata tra i 15 ed i 20.000 dollari, la decappotabile italiana ha percorso appena 42.000 km originali.

Presso il sempre affascinante e suggestivo teatro di Montecarlo avrà luogo la prossima asta di RM Sotheby’s, contesto durante il quale parte della Collezione Quattroruote sarà posta all’incanto. L’evento si svolgerà durante il GrandPrix de Monaco Historique, annuale appuntamento motoristico dedicato alle più belle e famose vetture da competizione di tutti i tempi, che si sfideranno in duelli rusticani tra gli stretti guardrail del noto tracciato monegasco.

[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/03/restauro-auto-d-epoca-corato-alonso-specializzato-porsche.gif’ attachment=’15110′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3392′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] La pletora di automobili provenienti dalla Collezione privata della storica testata giornalistica facente parte dell’Editoriale Domus rappresenta un compendio della produzione automobilistica italiana e straniera dagli  albori del motorismo  fin quasi agli anni ‘90: le vetture proposte all’incanto saranno esattamente 14 e sono tutte contraddistinte da condizioni eccellenti.

Tra le numerose rappresentanti della produzione automobilistica italiana, grande cassa di risonanza avrà senza dubbio una splendida Fiat Spider 2000 Pininfarina del 1983, ultima evoluzione del riuscitissimo progetto 124 Spider, originariamente proposto sul mercato da Fiat direttamente sotto le sue insegne. L’esemplare posto in vendita da RM Sotheby’s sfoggia un’elegante quanto insolita verniciatura bianco avorio ed è mossa dal classico 2 litri Twin Cam del quale era dotata anche la ‘’sorella’’ Spider Europa, modello analogo non munito di catalizzatore e privo delle specifiche riservate al mercato statunitense che caratterizzavano l’aspetto esteriore della Spider America.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo-8.jpg’ attachment=’14323′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Divertente da guidare, molto affidabile e ancor oggi bellissima, la Spider America rappresenta uno dei maggiori successi della Casa torinese, che in oltre 19 anni complessivi di produzione conobbe unanimi apprezzamenti tanto nel Vecchio Continente quanto oltreoceano. Questo modello, infatti, soprattutto nella sua configurazione originaria, permise di avvicinare al mondo delle vetture scoperte una consistente fascia d’utenza alla quale ragioni di carattere prettamente economico precludevano la possibilità di entrare in possesso di vetture della stessa categoria ma dotate di maggior prestigio  e di potenze superiori.

Evolutasi gradatamente lungo tutta la sua carriera, la 124 Spider divenne semplicemente ‘’Spider Europa’’ e ‘’Spider America’’ nel corso del 1981, quando furono apportate alcune modifiche estetiche e tecniche che giovarono ad un progetto ormai vecchio di 15 anni a godere di nuova linfa vitale: fu sufficiente un maquillage di frontale e coda, l’arricchimento degli interni e l’introduzione dei massicci paraurti bilamellari a cambiare radicalmente l’impatto visivo della spider torinese, che, con l’occasione, venne commercializzata sotto le insegne di Pininfarina. Specifici della versione America sono gli elementi plastici ammortizzanti posti sui paraurti, le luci di ingombro poste ai quattro angoli della carrozzeria e l’assenza della panchetta posteriore.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo.jpg’ attachment=’14448′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Protagonista di alcune copertine di Ruoteclassiche, rivista dell’Editoriale Domus dedicata al mondo dell’automobilismo d’epoca, la Spider America proposta in vendita da RM Sotheby’s ha percorso meno di 42.000 km e versa in condizioni pari al nuovo: l’auto è dotata di rivestimenti interni in similpelle, del baule con apertura elettrica e di un sofisticato sistema di apertura della capote, comune alla precedente Fiat 124 Spider, che permette di scoprire la vettura in appena 10 secondi.

[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: Courtesy of RM Sotheby’s |Massimiliano Idonea
[/av_textblock]

Related posts

Post a Comment