Scroll to top

Arizona Concours d’Elegance 2016: le auto vincitrici e l’eccellenza italiana

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

arizona-concours-d-elegance-2016-1932-Rolls-Royce-Phantom-II-Continental-Pillarless-Berline

Il terzo appuntamento con l’Arizona Concours D’Elegance anche nel 2016 ha dato avvio alla Classic Car Weel, la settimana delle auto classiche, organizzata come di consueto ogni gennaio, nella zona di Scottsdale e Phoenix. Nel magnifico e suggestivo scenario dell’Arizona, il Concours ha ospitato una magnifica collezione di 90 automobili d’epoca, afferenti a più di una dozzina di classi, che sono state giudicate durante il concorso, culminato poi con il “Best of Show”.

Tutti i partecipanti all’evento, non solo appassionati di automobili e professionisti del settore, ma anche star dello showbiz statunitense, hanno potuto godere di una bellissima giornata all’insegna dello sport e dei motori, in una cornice suggestiva, impreziosita da Aston Martin, Ferrari, Bentley, Alfa Romeo, Porsche e Lamborghini, solo per citare alcuni grossi marchi rappresentativi che non sono mancati.

L’evento a stelle e strisce, quest’anno, ha voluto rendere omaggio ad una grande personalità italiana, rappresentante illustre del mondo dei motori non solo a livello nazionale, ma anche in ambito internazionale. Stiamo parlando di Andrea Zagato, direttore generale della Zagato, celeberrima casa di design nostrana, che da oltre tre generazioni realizza splendide carrozzerie per automobili: durante la manifestazione sono state ben 12 le creazioni della Zagato ad essere state messe in mostra. Un successo già dichiarato prima dell’evento, con moltissimi appassionati che si sono lasciati stregare dall’originalità, la qualità e l’innovazione dei design.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo.jpg’ attachment=’14448′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Protagoniste indiscusse del concorso, naturalmente, sono state le vetture partecipanti. Automobili che hanno fatto la storia, trattate come figli, nel vero senso della parola. Ecco le vincitrici di giornata, classe per classe.

Le automobili protagoniste e vincitrici

arizona-concours-d-elegance-2016-1931-Chrysler-Imperial-CG-LeBaronAd imporsi nella categoria “Antique automobiles” (automobili antiche) è stato uno splendido esemplare di Pope del 1910, mentre a trionfare tra le “Pre-war sports and racing class” (Auto sportive e da corsa prebelliche) è stata una Miller Indycar del 1935. Una splendida Chevrolet Corvette Gran Turismo del 1961 è stata l’assoluta protagonista della categoria “Post war American car” (Automobili americane postbelliche), mentre una Porsche Super 90 Roadster del 1960 si è imposta tra “Post war sports car” (le auto sportive postbelliche).

arizona-concours-d-elegance-2016-1935-Duesenberg-SSJ-Special-Best-of-Show-BobNella “Post war racing class” (classe delle auto da corsa postbelliche) quasi scontata la vittoria di una bellissima Bandini del 1957, rossa fiammante, mentre tra le “American classic” (classiche americane), si è imposta una Chrysler del 1951. Una Mercedes 500K del 1935 ha vinto tra le “European classics” (classiche europee), una Cadillac Series 62 del 1956 tra le “Post-war American cars” (automobili americane postbelliche) e una Jaguar E-Type del 1962 tra le “British car” (auto britanniche).

arizona-concours-d-elegance-2016-1956-Ferrari-250-GT-ZagatoNella “Preservation class” (classe conservazione) ha trionfato una Chrysler Ghia del 1962, mentre tra le “Avant-Garde” (avanguardia) si è imposto uno splendido esemplare di Gaylord Gladiator del 1958. Grande apprezzamenti ha avuto la Ferrari 275 GTB4 del 1967, vincitrice della “Grand Touring class” (granturismo), mentre è sembrato scontato il trionfo di una Mormon Meteor del 1935 nella classe “Duesenberg”. Nella classe “Zagato” successo per una Ferrari 250 GT del 1956, mentre tra le “Exceptional British Car” (Automobili britanniche eccezionali) si è piazzata al primo posto una Rolls Royce Phantom II del 1932.

La “reginetta” indiscussa dell’evento, tuttavia, vincitrice dell’Arizona Concours d’Elegance 2016 è stata la Duesenberg Mormon Meteor del 1935, già vincitrice nella classe Granturismo, premiata a tarda serata nel Best in Show della manifestazione.
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: Arizona Concours d’Elegance | Gianluca Anoè
[/av_textblock]

Related posts

Post a Comment