Scroll to top

Auto e Moto d’Epoca 2015, supera tutti i record | FOTO GALLERY |

Auto e Moto d'Epoca 2015, supera tutti i record | FOTO GALLERY |

Alla fiera Auto e moto d’epoca 2015 si battono tutti i record: tra le tante celebrazioni dei modelli storici esaltati dai loro modelli moderni, dai 40 anni della BMW Serie 3 alla Volvo PV 544 degli anni ’60 reduce dalla Targa Florio, dalle Abarth alle Alfa Romeo di ieri e di oggi; e una copiosa affluenza di pubblico mai vista così.

Auto e moto d’Epoca è il salone più importante d’Italia – se non addirittura d’Europa – dedicato all’heritage, al patrimonio storico delle case automobilistiche che a Padova sono arrivate ad esporre in via ufficiale la storia del proprio  marchio o di un loro modello, cogliendo l’occasione anche per presentare ad un pubblico sempre più numeroso le ultime novità.
Un parallelo tra il prestigio delle auto d’epoca ed il design dei modelli moderni, un confronto tra generazioni che esalta il design ed evidenzia i progressi di ogni casa. Un evento per cogliere due opportunità: ammirare la storia raccontata dai modelli di una volta ed apprezzare il futuro che sta per arrivare.

Una scelta che talvolta può rivelarsi un azzardo, perché l’ultimo modello esposto per rappresentare il futuro delle auto classiche allo stesso tempo ne esaltava il fascino.

Scontro generazionale a Auto e Moto d’Epoca 2015 a Padova

Così ecco che per celebrare i 40 anni della BMW Serie 3 viene esposta, insieme alla versione “40 Years Edition”, la BMW 320 Turbo Group 5 del Gerhard Schneider’s Freiburg GS team in livrea Jägermeister del 1979 direttamente dal BMW Classic di Monaco.
Volvo promuove la cultura dell’auto esponendo la PV544 della Scuderia Volvo reduce dalla Targa Florio Classica e la nuova XC90 reduce dal salone di Francoforte.
Alfa RomeoAbarth mettono a confronto i nuovi modelli di Giulia e 695 Biposto con i loro antenati: rispettivamente Giulia TI Super, Giulia SS, TZ2 e Giulia Sprint GTA e per lo Scorpione la 750 Record Bertone e la Monoposto Record.

[av_gallery ids=’13746,13747,13748,13749,13750,13751,13752,13753,13754′ style=’thumbnails’ preview_size=’portfolio’ crop_big_preview_thumbnail=’avia-gallery-big-crop-thumb’ thumb_size=’portfolio’ columns=’9′ imagelink=’lightbox’ lazyload=’deactivate_avia_lazyload’]

Auto e Moto d’Epoca 2015: i numeri

Ma nonostante il pericolo di non sapere cosa ammirare (di più), Auto e Moto d’Epoca 2015 è stato un successo sotto tutti i punti di vista. Non solo per il numeroso pubblico che alle 10 di domenica mattina aveva fatto registrare più ingressi dell’edizione precedente: 80 mila presenze. Tutti i numeri delle precedenti manifestazioni sono stati superati: più novità e anteprime automobilistiche, 4 mila modelli storici in vendita, centinaia di Porsche e Ferrari, 18 grandi marchi presenti in via ufficiale, 300 commercianti (+25%), espositori e appuntamenti. “Il risultato più grande – dice l’organizzatore Mario Carlo Baccaglini, patron della manifestazione – è l’emozione dei visitatori davanti ad auto stupende. La formula di Padova fa incontrare tutto il mondo dell’Auto nel segno della passione. Un mondo che ha tante facce e una sola, grande anima”.
“Ma l’unico vero risultato che racchiude tutti gli altri – spiega ancora un raggiante Baccaglini – è vedere la gioia degli appassionati davanti a delle auto stupende. Non importa se siano Ferrari o Topolino. Quello che conta è l’emozione che regalano. Padova è una Fiera dedicata alla persone che amano l’auto. E’ costruita per loro e vive per loro. Questa edizione ci premia di tutti gli sforzi fatti per crescere ogni anno di più”.
Lo Stand ACI – ospitato nel Padiglione 3 completamente restaurato – si è confermato come il salotto della cultura e dell’approfondimento con decine di appuntamenti e presentazioni. ASI ha scelto Padova per presentare ufficialmente l’acquisto della preziosissima collezione della Carrozzeria Bertone. A questo si aggiungano decine di club, 650 ricambisti da tutta Europa e centinaia di Ferrari che hanno rappresentato la più stupefacente novità del 2015 e una calamita per gli occhi e i cuori degli appassionati.
La nuova formula che ha messo fianco a fianco la storia passata dell’automobilismo con il suo futuro è stata premiata. “Quello del 2015 – commenta Baccaglini – è sicuramente un successo bellissimo. E’ un successo per Padova e per l’immagine dell’Italia che, ormai, ospita uno degli appuntamenti più belli, ricchi e genuini dedicati all’auto nell’intero calendario internazionale”.
E riguardo le tendenze di mercato, sotto le luci della ribalta – e degli occhi in ammirazione dei presenti – sono andati due grandissimi nomi: Ferrari e Porsche. Tanti i modelli esposti, segno che lo status symbol non è ancora tramontato, come i migliori nomi nelle passerelle del Prêt-à-porter.

Guarda la Gallery completa di Auto e Moto d’Epoca 2015 >

[av_button label=’Click GALLERY’ link=’manually,https://www.flickr.com/photos/alonso/albums/72157658027959324′ link_target=” size=’medium’ position=’left’ icon_select=’yes’ icon=’ue80f’ font=’entypo-fontello’ color=’theme-color’ custom_bg=’#444444′ custom_font=’#ffffff’]

Photo credit: Rosita Corato

Related posts

Post a Comment