Scroll to top

Bergamo Historic Gran Prix, tripudio di vetture rare all’11^ edizione

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

 bergamo-historic-gran-prix-tripudio-vetture-rare-11-edizione

Bergamo Historic Gran Prix 2016, un appuntamento imperdibile per gli appassionati di motorismo storico, che non ha deluso le attese del pubblico. Tante le automobili in gara, 80, molte delle quali con un glorioso passato.

L’appuntamento è stato di quelli importanti. A Bergamo domenica 29 maggio è andato in scena l’11esimo Bergamo Historic Gran Prix, la rievocazione storica della grande vittoria di Tazio Nuvolari del 1935 nel mitico “Circuito delle Mura”. Quella stessa pista che avrebbe, successivamente, ospitato anche dieci gran premi motociclistici di spessore internazionale.

Massiccia è stata la partecipazione, alla rievocazione, di quegli stessi marchi automobilistici che parteciparono alla storica edizione del 1935, da Alfa Romeo a Ferrari, da Maserati a Bugatti. Sugli spalti, come al solito, un pubblico denso e variegato, proveniente non solo dall’Italia, ma anche da molti stati europei. Si tratta di un evento che negli anni ha saputo rinnovare la sua importanza, una rievocazione di automobilismo storico dalla quale molti appassionati di motorismo d’epoca – ma anche semplici curiosi – non possono proprio prescindere.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/03/restauro-auto-d-epoca-corato-alonso-specializzato-porsche.gif’ attachment=’15110′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3392′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Il percorso di gara

 Il “Circuito delle Mura”, lungo 2920 metri, è stato percorso in senso orario come nel gran premio 1935, con partenza da Colle Aperto. La gara si è quindi articolata in sei manche successive, due dedicate alle moto da Gran Premio, e quattro alle vetture da competizione. In tutto, sono state 80 le automobili selezionate dal comitato organizzatore del Bergamo Historic GP, suddivise in differenti categorie. Ecco dunque che hanno partecipato alla corsa le automobili “Anteguerra”, “Gran Premio e Sport”, “Formula 1”, “Formula 2”, “Formula Junior e Formula 3 fino al 1975”, “GTS” e “Sport fino al 1975”. Una suddivisione minuziosa, indispensabile per la buona riuscita dell’evento. Novità del 2016 è stata la partecipazione di alcuni modelli di Maranello fabbricate fino al 1992, un vero e proprio tributo alla Ferrari.

Le automobili d’epoca che hanno sfrecciato sul tracciato

 bergamo-historic-gran-prix-tripudio-vetture-rare-11-edizioneAltro tributo indispensabile, vista la location del gran premio, è stato il “Trofeo Giulio Foresti”, dedicato al grande pilota bergamasco che rese famosa nel mondo la Bugatti. Ecco perché si sono viste proprio alcune Bugatti GP, affiancate ad alcune vetture molto rare: un’Alfa Romeo 6C 2500 del 1939,motorizzata con un 12 cilindri prototipo e unica al mondo della collezione Lopresto, alcune Amilcar anni ’20, una rarissima Alfa Romeo Ala Spessa del 1939 e una Delahaye GP del1935. Macchine da sogno, che hanno mandato in visibilio gli spettatori rimasti per tutto l’evento sebbene la copiosa pioggia  scesa durante tutta la giornata.

Sullo schieramento di partenza erano presenti inoltre molte altre vetture dal passato sportivo glorioso, come una dei due unici modelli esistenti al mondo di Formula Junior Moroni del 1959, che ha partecipato quest’anno anche al GP Historique de Monaco con l’equipaggio Tacconi-Bartoli. Di rilievo anche la F1 Lancia Marino di Brandoli,che corse a Montecarlo nel GP del 1954, la F Junior Lotus 20/22 1961 ex Ben Pon (NL), una Lotus BRB del 1964 e la F Junior Poggi del 1959. Tra le GTS, invece, sono spiccati molti modelli Ferrari: SWB, 250GTL, 365 GTC, Dino 246, Testa Rossa, senzadimenticare anche le 2 Porsche 911 Vaillant ex Rabl e la Porsche 911 R del 1968.

Le Premiazioni del Bergamo Historic Gran Prix 2016icona pdf
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit : Bergamo Historic Gran Prix
[/av_textblock]

Please follow and like us:
41
8
11
7
21
5
12

Related posts

Post a Comment