Scroll to top

Colli Goriziani Historic, la 12esima edizione al duo Rimondi-Fava

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

colli-goriziani-historic-la-12esima-edizione-al-duo-rimondi-fava

Colli Goriziani historic; è stata la Porsche 911 Targa dell’equipaggio bolognese ad aggiudicarsi con merito la gara di regolarità in territorio friulano. Grande affluenza di pubblico all’evento, nonostante il meteo non fosse certo l’ideale per ammirare le 50 vetture “sfilare” sulle strade goriziane. Un successo conclusosi nella giornata finale di “Gorizia in fiore”.

Si è svolta nell’ultima giornata di “Gorizia in fiore”, il 17 aprile 2016, la 12esima edizione del “Colli Goriziani Historic”, gara di regolarità storica organizzata dal Club Gorizia Automoto Storiche. L’evento, inserito sia nel campionato nazionale Formula A.S.I., che tra gli eventi F.I.V.A., da questa anno anche nel campionato internazionale Alpe Adria Classic Challenge e valido anche come 4° Trofeo Monte Calvario, ha attirato la curiosità di un folto pubblico, per la soddisfazione degli organizzatori.Nemmeno le nuvole ed il venticello che hanno reso la giornata più “fresca” delle precedenti hanno rovinato una giornata di festa, per tutta la città.È stato davvero un bell’appuntamento – ha commentato il consigliere comunale di Gorizia e assessore allo sport, Giuseppe Ciotta – C’erano tante vetture, una più bella dell’altra, e pure per la città, con moltissime persone arrivate da fuori regione, è stata un’opportunità interessante. Complimenti agli organizzatori”.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/03/restauro-auto-d-epoca-corato-alonso-specializzato-porsche.gif’ attachment=’15110′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3392′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] L’ordine di arrivo della gara di regolarità

La dodicesima edizione della manifestazione è stata vinta dal duo Rimondi-Fava.L’equipaggio, portacolori della Scuderia Nettuno di Bologna, al volante di una Porsche 911 Targa del 1974 ha chiuso le 37 prove cronometrate della gara alla media di 3,56. Il secondo posto è andato invece al duo Baldissera-Covaz del team Ruote del Passato PN, alla guida di una Leyland Mini Cooper del 1973. Per loro 5,02 di media. Ultimo gradino del podio, a stretta misura sui secondi classificati, appannaggio di Paciaroni del CAEM, a bordo di un’Autobianchi A112 del 1974, con un media di 5.03.

L’equipaggio Picco-Petrani di Ruote del Passatosi è aggiudicato la quarta edizione del Trofeo Monte Calvario, a bordo della propria Porsche 911S del 1972. A ruota,il duo del Club dei Venti all’Ora Tresoldi, Achille e Giovanna, su Alfa Romeo Giulietta Spider del 1960, mentre in terza posizione, sempre dal club triestino, si è posizionata la coppia Cicuttini-Castellano su Alfa Romeo Spider 1.6 del 1981.

Altra classifica nella classifica.Per quanto riguarda la classifica della seconda prova del campionato Alpe Adria Classic Challenge,si è classificato al primo posto il duo triestino Grava- Martinelli su Lancia Fulvia 1,3 s del 1971, seguito, al secondo posto, dalla coppia Tresoldi-Tresoldi su Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce del 1960, e al terzo posto dall’equipaggio di gara Specogna-Scaravetto su Autobianchi A112 Abarth del 1984.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo-3.jpg’ attachment=’14302′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Il resoconto del Colli Goriziani Historic 2016

Separate l’una dall’altra di un minuto, le automobili d’epoca sono partite da piazza Vittoria puntuali alle 9.30.Ai nastri di partenza autovetture di vero interesse storico, tra queste una Ford Zephir del 1957, che parteciperà anche alla prossima edizione della Mille Miglia, oltre a tutti i marchi italiani delle Giulietta Sprint degli anni ’50, oltre ad una nutrita partecipazione di Lancia Fulvia nelle versioni sportive HF.

Il percorso, come di consueto con la formula della manifestazione di regolarità, si è dipanato sui saliscendi del Collio, e ha permesso ai partecipanti di conoscere la storia delle terre friulane, attraverso un itinerario storico culturale, attraversando luoghi storici come la Piazza della Transalpina che si sviluppa vicino all’omonima stazione, inaugurata alla presenza dell’erede al trono Austroungarico, l’Arciduca Francesco Ferdinando, il 19 luglio 1906.

Le vetture hanno poi proseguito in salita, sul Monte Sabotino, un monte al confine tra Italia e Slovenia, a nord di Gorizia, che viene ricordato come uno dei monti delle battaglie dell’Isonzo durante la prima guerra mondiale.Il percorso è quindi continuato con l’attraversamento del Collio Goriziano, dove vengono prodotti dei vini cui è assegnata la DOC “Collio Goriziano”.
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit : Club Gorizia Automoto Storiche
[/av_textblock]

Related posts

Post a Comment