Scroll to top

Giro di Sicilia 2016, si scaldano i motori

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

giro-di-sicilia-2016

Giro di Sicilia 2016, ancora una settimana per poter inviare domanda di partecipazione per l’evento che toccherà alcune delle più suggestive località della Sicilia. Il percorso farà tappa in alcuni siti considerati dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità.

Una manifestazione a carattere internazionale, che nel 2016 si rinnova, diventando ancor più appassionante. Il Giro di Sicilia, giunto alla sua 25esima edizione si svolgerà dal 2 al 5 giugno 2016 in un itinerario da favola: tutti i partecipanti alla manifestazione, infatti, si cimenteranno nel percorso Arabo-Normanno che parta da Palermo a Monreale e si estende fino a Cefalù. Si tratterà quindi un Giro di Sicilia 2016 caratterizzato dalla visita di alcuni dei siti facenti parte del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco della Sicilia, che racchiude un percorso tra le città tardo barocche, nella zona sudest dell’isola.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/03/restauro-auto-d-epoca-corato-alonso-specializzato-porsche.gif’ attachment=’15110′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3392′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Programma del Giro di Sicilia 2016

Giovedì 2 giugno partenza alle 20 da Palermo, dopo le verifiche sportive di rito. Saranno percorsi 144 chilometri, con transito a Monreale, Pioppo, Borgetto, Partinico, Alcamo, Trapani e Marsala. Venerdì saranno invece 258 i chilometri per gli equipaggi in gara, che da Mazara del Vallo transiteranno fino a Pergusa. La frazione più lunga si terrà nella giornata di sabato 4 giugno, con partenza prevista alle 9, e transito in alcune delle località più suggestive della Sicilia, da Niscemi a Piazza Armerina, passando per Vittoria, Comiso, Ragusa Ibla, Modica, Scicli, Chiaramonte Gulfi, Caltagirone e Mirabella Imbaccari. E poi gran finale domenica 5 giugno, con i 170 chilometri conclusivi, che porteranno i partecipanti a Enna, Sperlinga e Cefalù, per citare alcune delle località più celebri. Alle 13.30 previsto il pranzo sociale e la premiazione dei vincitori.

Regole di partecipazione

Alla manifestazione possono partecipare vetture storiche costruite fino al 1985, che siano in possesso di certificato d’identità A.S.I. o di carta di identità F.I.VA. per gli equipaggi stranieri. Ad insindacabile giudizio del comitato organizzatore, saranno ammesse anche modelli di particolare interesse storico realizzati dopo il 1985. I concorrenti dovranno essere in possesso della patente di guida e di assicurazione ai sensi delle leggi vigenti in Italia. Anche il copilota dovrà possedere i medesimi requisiti, se durante lo svolgimento della gara dovesse prendere il posto del pilota. Il cronometraggio prevederà i rilevamenti con pressostato al centesimo di secondo.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo-2.jpg’ attachment=’14301′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”]  Iscrizione e scadenze per il pagamento

 Per poter partecipare al Giro di Sicilia 2016 con la propria automobile, è necessario inviare regolare domanda agli organizzatori, corredata di pagamento della tassa di partecipazione, entro e non oltre il 30 aprile 2016.

Le quote di partecipazione sono intese per equipaggio, ovvero due persone, e comprendono la piena ospitalità, a partire dalla cena con pernottamento del giovedì, fino al pranzo di domenica 5 giugno, come previsto dal programma ufficiale. I concorrenti con automobili costruite tra il 1945 e il 1985 dovranno versare una quota di 1350 euro, mentre quelli con auto ante 1945 pagheranno 750 euro. Le quote si riducono rispettivamente a 1000 e 600 euro per equipaggi composti da una singola persona.
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: Giro di Sicilia | Rosita Corato
[/av_textblock]

Related posts

Post a Comment