Scroll to top

Historic Car Venice, le più belle auto d’epoca in Piazza Ferretto

[av_textblock size=” font_color=” color=”] historic-car-venice-le-piu-belle-auto-d-epoca-piazza-ferretto

Mestre ed il suo salotto buono si apprestano ad ospitare una prima volta, Historic Car Venice: 50 automobili d’epoca che hanno fatto la storia, riunite nella terraferma di Venezia. Prima in esposizione, poi con una significativa sfilata per le strade della città. Tra le automobili partecipanti una Minimach GT del 1967 di un imprenditore mirane, che nel 1968 partecipò alla Mille Chilometri di Monza e al Targa Florio.

Sono molti gli appassionati d’auto d’epoca in provincia di Venezia. Collezionisti, ma non solo, soci di club o semplicemente patiti di un marchio in particolare o fan di piloti che hanno fatto la storia dell’automobilismo italiano. La notizia che Mestre domenica 22 maggio 2016 ospiterà la prima edizione dell’Historic Car Venice, organizzata da Aci Venezia, sta suscitando entusiasmo e mobilitazione. Tanto che già molti si chiedono e sperano che l’appuntamento con l’esposizione di auto d’epoca possa diventare un appuntamento fisso per il centro di Mestre.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/03/restauro-auto-d-epoca-corato-alonso-specializzato-porsche.gif’ attachment=’15110′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3392′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Una prima volta ad effetto

Organizzato dall’Automobile Club Venezia, ente pubblico che tra le proprie finalità annovera anche la conservazione e la divulgazione del patrimonio automobilistico storico e culturale, prevederà un’esposizione statica di automezzi d’epoca di rilevante valore collezionistico, oltre a una sfilata di mezzi, lungo le vie simbolo della rinascita di Mestre. Un’occasione per gli appassionati, per gli amanti delle automobili d’epoca, ma anche per i semplici curiosi. Un evento unico per il centro di Mestre, una prima volta che non lascerà nessuno a bocca asciutta. Sperando in un clima favorevole.

In esposizione ci saranno mezzi di valore storico, sia per utilizzo civile, sia appartenenti alle forze dell’ordine. È prevista, infatti, un’area dedicata ai mezzi delle Forze dell’Ordine, come polizia, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale. Oltre ai mezzi di servizio dei vigili del fuoco, che interverranno in prima persona con i propri mezzi storici.Saranno 50, in tutto, i veicoli che prenderanno parte all’esposizione e alla sfilata, tutti di massa inferiore ai 35 quintali. Di ogni tipo, purché di effettiva rilevanza storica e motoristica.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo-6.jpg’ attachment=’14321′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Il programma del Car Historic Venice

Dalle 8 alle 9 di domenica 22 maggio è previsto l’arrivo dei partecipanti a Mestre, con lo scarico delle autovetture nell’area di Parco Ponci. A seguire ci sarà la registrazione dei partecipanti con l’assegnazione dei posti, e successivamente la presa di posizione del mezzo nel proprio stallo, allestito in Piazza Ferretto e corredato da un espositore descrittivo del mezzo. Nel salotto buono della città, quindi, le automobili saranno mostrate a cittadini, turisti ed appassionati, in tutto il proprio splendore.

 L’esposizione dei mezzi terminerà attorno alle 17.30 del pomeriggio, quando avrà luogo il corteo di uscita dei mezzi dalla Piazza. Il commentatore di giornata annuncerà ad una ad una le vetture, descrivendole nei dettagli e consentendone un deflusso ordinato da Piazza Ferretto e dall’adiacente Via Manin. Comincerà quindi una sfilata non competitiva delle vetture, attraverso i luoghi più caratteristici e significativi della terraferma di Venezia: i partecipanti transiteranno davanti al Duomo cittadino, e proseguiranno per via Poerio, via Rosa, via Piave. Seguiranno, poi, via Cappuccina, via Tasso, Corso del Popolo, Piazza XXVII Ottobre, Via Forte Marghera e San Giuliano: l’accesso al parco avverrà attraverso la Porta Rossa, la quale fungerà anche da uscita. Le automobili d’epoca transiteranno poi in Viale San Marco, fino al ritorno in Parco Ponci.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo-9.jpg’ attachment=’14324′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Tra i partecipanti ci sarà anche Stefano Boldrin, miranese, imprenditore dell’automotive e collezionista attivo nella provincia di Venezia, che oggi custodisce nel suo garage un esemplare di auto unica. Si tratta della Minimach GT, costruita nel 1967 dalla società Esap (Equipaggiamenti sportivi auto preparazioni) di Mirano dell’industriale Gianfranco Padoan (poi fondatore della Speedline) con i soci Achille Vianello e Lino Coin. Una vettura dalle caratteristiche sportive a un prezzo contenuto (un milione 735 mila lire), pensata per i giovani di allora. Realizzata su telaio proveniente da Unipower (factory inglese), essa adotta la meccanica della Mini ed alta 104 cm. La vettura partecipa addirittura alla Mille chilometri di Monza e alla Targa Florio nel 1968. Vettura scomparsa dalle gare da molti anni ma ritrovata in condizioni di grande originalità con tutta la documentazione tecnica.
[/av_textblock]

Related posts

Post a Comment