Scroll to top

Partita la Winter Challenge to Montecarlo 2016

[av_textblock size=” font_color=” color=”] partita-la-winter-challenge-to-montecarlo-2016

Una gara per soli esperti, torna il Winter Challenge to Montecarlo 2016, nella sua XX edizione.

Torna del 21 al 25 febbraio il Winter Challenge to Montecarlo 2016, giunto nel 2016 alla 20esima edizione. Il più autentico evento invernale, che attraversa i passi e valichi delle splendide Alpi francesi. Un vero scenario da favola, quindi, che come da tradizione si svilupperà su due tracciati, entrambi immersi in un panorama mozzafiato, che poi convergeranno entrambi in territorio francese, dove le automobili percorreranno insieme la restante parte della gara.

Nella prima parte dell’evento sono previsti i test di guida e le sezioni di regolarità, oltre a lunghi periodi di socialità tra i concorrenti, immersi negli aromi e nel fascino delle campagne francesi. Sarà negli ultimi tre giorni che la manifestazione entrerà davvero nel vivo, durante i quali le vetture dovranno affrontare i colli e i passi che già nel 1911 erano affrontati dai primi rallysti temerari e che formano parte, ancora al giorno d’oggi, del WRC, il campionato mondiale di rally.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo-9.jpg’ attachment=’14324′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Una gara ostica, che necessita di esperienza e temerarietà

Quello che andrà in scena è un evento al quale potranno partecipare solo le automobili costruite entro e non oltre il 1986, ma solo i veicoli prodotti prima del 1968 potranno concorrere per i premi generali. Come di consueto, il Winter Challenge è una gara ostica, non adatta ai novellini, che comunque possono partecipare, se hanno una buona dose di coraggio. Le strade che si affrontano, infatti, specie nella stagione invernale, possono essere ghiacciate e scivolose, oltre che, in particolari condizioni atmosferiche che non si possono del tutto scongiurare, falcidiate dalla neve. La competizione, proprio per il fatto di svilupparsi sia di giorno che di notte su manti stradali che potrebbero risultare ostici, è classificata come una manifestazione “Expert”, ovvero per soli esperti del settore, non per appassionati.
[/av_textblock] [av_gallery ids=’14802,14803,14804,14805,14806′ style=’thumbnails’ preview_size=’portfolio’ crop_big_preview_thumbnail=’avia-gallery-big-crop-thumb’ thumb_size=’portfolio’ columns=’5′ imagelink=’lightbox’ lazyload=’deactivate_avia_lazyload’] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Il programma

Domenica 21 febbraio

Saranno due i punti di partenza del Winter Challenge, come di consueto. Uno sarà nel Regno Unito, al Woodcote Park di Epsom, mentre l’altro sarà in Lussemburgo, a Echternach. Nel pomeriggio è prevista la prima regolarità.

Lunedì 22 febbraio

Previsti uno o due test di guida e alcune regolarità, che condurranno in una delle più floride terre per quanto riguarda la produzione di vino, la Borgogna. Prima di dormire tutti i team potranno assaggiare uno o due bicchieri di pregiato vino rosso francese.

Martedì 23 febbraio

Il “tracciato” comincerà a farsi più impervio, e la gara entrerà nel vivo. Le automobili passeranno attraverso il Morvan National Park, attraverso molte prove di regolarità, prima di arrivare alla prima prova ostica, che porterà i concorrenti ad approcciare il Massiccio Centrale. Nella sera, alcune prove di regolarità a Vichy.

Mercoledì 24 febbraio

Passaggio attraverso le Ardèche, con il massiccio Vercors a svettare. È uno dei punti cruciali della gara, quello in cui i team possono vincere o perdere la corsa. Nella parte finale si entra anche nel “territorio” del WRC.

Giovedì 25 febbraio

La giornata finale finale, più corta delle altre, ma di certo non meno importante. Si partirà da Gap e si raggiungerà la vetta del Col de Turini. La premiazione dei vincitori si terrà poi al Casino Square al Café de Paris, per concludere in grande stile il 20esimo Winter Challenge di Montecarlo.
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: F&R Rastrelli / HERO | Gianluca Anoè
[/av_textblock]

Please follow and like us:
41
8
11
7
21
5
12

Related posts

Post a Comment