Scroll to top

Quanto vale l’auto? Vendere e acquistare, tutti i consigli!

[av_textblock size=” font_color=” color=”] quanto-vale-l-auto-vendere-acquistare-tutti-i-consigli

Il valore di un auto usata si determina sulla base di molti fattori. Non è facile in realtà capire qual è il prezzo migliore di vendita, alcune volte si fa un buon affare, altre meno.

In Italia ad esempio, chi possiede determinate macchine, riuscirà a vendere più facilmente rispetto ad altre. Sia che cercate di vendere la vecchia automobile, sia che avete l’intenzione di acquistarne una, tenete di conto delle auto usate più vendute nella nostra nazione. Chissà che proprio tra questi modelli non trovate quella che fa a caso vostro.

Macchine usate più vendute

AlVolante ha fatto la propria classifica basandosi su alcune statistiche e mette in prima fila la Fiat Panda, una macchina giovanile e molto comoda da utilizzare. Nota dolente? Non è solo la più venduta, ma anche quella maggiormente rubata! Al secondo posto troviamo la Lancia Ypsilon, elegante e comoda per circolare in città. A seguire troviamo la Fiat Punto, la quale nel 2006 fu l’auto nuova più venduta in Europa. Sempre della stessa casa automobilistica troviamo la 500 L. Questa Fiat è una macchina piccola, facile da parcheggiare ma estremamente comoda. Ecco di nuovo la Fiat, questa volta nella sua versione “500”. Con il suo stile vintage è la più gettonata soprattutto tra i giovani. Dal sesto posto in poi troviamo la Volkswagen Golf, Ford Fiesta, Volkswagen Polo e Toyota Yaris.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/Richiedi-la-lucidatura-per-la-tua-auto.jpg’ attachment=’14410′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] La crescita del mercato dell’usato

Il mercato dell’usato in Italia cresce sempre di più. Sarà la crisi che porta le persone a cercare il risparmio? Forse, tuttavia i dati emersi dalle analisi di Continental Pneumatici parlano piuttosto chiaro. Ogni 100 immatricolazioni, in media sono vendute 184 auto usate. Il Molise si dimostra molto sensibile sotto questo aspetto. Ben 462 automobili usate vendute, su 100 nuove. In questi primi mesi del 2016 un incremento positivo dell’1% rispetto al 2015, il quale si lasciò alle spalle il 2014 con un valore al rialzo dell’7%.

Come si determina il valore di un’auto usata?

La cosa importante è imparare a valutare il reale valore dell’auto usata così da poterla vendere o acquistare a un prezzo adatto.

I principali parametri da tenere in considerazione quando si parla di usato sono:

Chilometraggio: va calcolato insieme all’età, cioè all’anno d’immatricolazione. Una macchina vecchia ma con pochi chilometri a un valore superiore rispetto a una più giovane ma che ha percorso molta strada.
Anno d’immatricolazione: quando si arriva al fatidico momento di vendere l’auto, ecco che la sua età diventa un punto cruciale da analizzare.
Marca e Modello: una marca prestigiosa vale di più di una che non ha un nome potente. Per quanto riguarda il modello invece, il prezzo viene alzato più l’auto è comune e richiesta.
Allestimento: le macchine super accessoriate valgono di più.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/02/riparazione-auto-incidentata.jpg’ attachment=’14904′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,327′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Strumenti per valutare il valore dell’auto usata

Per effettuare una valutazione il più possibile corretta, potete affidarvi agli strumenti online oppure a quelli offerte dalle riviste specializzate. Potete infatti trovare valori coerenti, ottenuti dall’incrocio dei parametri appena analizzati. Uno dei migliori listini è l’eurotax. Le concessionarie effettuano costose iscrizioni annuali per consultarlo liberamente, un privato come voi invece, potrà acquistare una sola lettura al costo di 3€. In alternativa esistono molti siti online che vi consentono di ricevere informazioni, anche se probabilmente molto meno precise. Uno dei migliori è Autouncle.it, il quale fornisce molte informazioni anche su quelle che sono le auto simili in vendita, stimando quanto tempo vi occorrerà a trovare un possibile acquirente.

Acquistare un’auto usata? Ecco cosa dovete fare!

Fate parte del gruppo di persone che desiderano acquistare un’auto usata? Se avete letto fin qui avrete capito quali sono le vetture più gettonate e come vengono stabiliti i loro prezzi. Adesso però, dovete pensare a come fare un buon affare, spendendo il meno possibile ma portandovi a casa una vettura di buona qualità. Prima di tutto date uno sguardo online, esistono moltissimi portali che si occupano proprio di pubblicare gli annunci di coloro che vogliono liberarsi della loro auto. Voi, tenendo d’occhio le bacheche, potete oggi o domani trovare l’auto dei vostri sogni a un prezzo conveniente! I portali più utilizzati dagli automobilisti sono www.subito.it, www.automoto.it e www.bakeka.it. Questi portali sono perfetti se volete acquistare tramite privato. Di certo i vantaggi economici in questo caso si fanno sentire, tuttavia i rischi sono maggiori. Prima di procedere con l’acquisto quindi, dovete valutare attentamente la vettura. Se preferite andare sul sicuro, il concessionario fa al caso vostro. Vi offre maggiori garanzie e chissà che non trovate auto usate a km 0. In questo caso i costi sono molto più alti rispetto a quelli che potete trovare da un usato.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/02/prenota-risparmia-tagliando-auto.jpg’ attachment=’14851′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3429′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Fattori da tenere in considerazione

Una volta che vi siete fatti un’idea dell’auto di cui avete bisogno, iniziate a valutare tanti altri aspetti fondamentali. Ad esempio, preferite un’auto a diesel, benzina, metano, GPL oppure optate per i modelli ibridi? Effettuando subito questa decisione eviterai di perdere tempo con i modelli che non ti interessano. Fate attenzione ai chilometri, dovete verificare il numero reale di chilometri. Quindi, accertatevi che il contachilometri non sia stato manomesso dal vecchio proprietario animato da cattive intenzioni, chiedete la documentazione dalla manutenzione già fatta in passato e infine, sottoponete il veicolo a un meccanico di vostra fiducia.

Quest’ultimo punto non potete ignorarlo. Il parere di un professionista è fondamentale perché come recita il proverbio: “fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio”. Nella migliore delle ipotesi scoprirete che il vecchio proprietario era trasparente e non intendeva farvi cadere in un qualche tranello. Il meccanico controllerà l’impianto elettrico, le testate, il cambio, gli ammortizzatori etc. 

Chiedete il giro di prova, fatelo con il meccanico così da valutare che il cambio sia fluido, che non vi siano brutti rumori o sospensioni non proprio ottimali.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/02/Vuoi-verniciare-i-tuoi-cerchi.jpg’ attachment=’14897′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3312′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Occhio alle truffe!

Vi è capitato di trovare un’auto molto conveniente? Fate attenzione alle truffe. Purtroppo sono sempre esistite persone che cercano di ingannare il prossimo e internet, ha aperto loro moltissime porte. La cosa importante è saperle riconoscere. Una truffa piuttosto comune è semplicemente quella di far credere che la macchina è in condizioni migliori di quanto in realtà non sia. Una bella verniciata e qualche ritocchino estetico in più per far lievitare il prezzo e venderla in tutta fretta.

Ricordatevi che quando il prezzo è troppo basso, significa che qualcosa probabilmente non quadra. Se proprio la vettura vi interessa e dovete assolutamente risparmiare, quanto meno sottoponetela a tutti i test sopra elencati, così da capire se la cifra spesa può valere in qualche modo le prestazioni dell’auto. Quella di rendere esteticamente più piacevole la vettura è si una forma di truffa, ma non è certo la peggiore. Le truffe infatti possono colpire tanto chi cerca di vendere l’auto, quanto colui che invece ne vuole acquistare una!

Truffe rivolte al venditore, le più comuni

Mettete in vendita la vostra auto, un potenziale acquirente straniero vi contatta, offrendovi più di quanto chiedete per fermare la macchina fino al suo arrivo nel Paese. Vi dirà che verserà la cifra in più sul vostro conto per riaverla indietro a vendita conclusa. Spesso dietro questo tranello vi è un’organizzazione che fa riciclaggio di denaro.

Altri potenziali acquirenti esteri, solitamente della Costa d’Avorio, mettono in piedi truffe davvero ben architettate. Subito si dicono disposti ad acquistare l’auto (senza averla neanche vista), poi vi dicono di aver fatto il bonifico. Ma ecco che iniziano le telefonate da varie istituzioni africane, complici di chi ti ha contattato, chiedendoti parti dell’importo (non ancora ricevuto, sia chiaro) per sbloccare il bonifico con la promessa che poi verrà restituito, altri che chiedono il 10% per una tassa, anch’essa “recuperabile” etc. Il tutto ha un’aria talmente ufficiale che in molti ci cascano!

Attenzione agli assegni circolari, potrebbero essere contraffatti e quando lo scoprite, il malfattore è già andato via e non avete modo di rintracciarlo.

Ricordatevi voi che volete vendere la vostra auto usata di non consegnare mai la carta di circolazione senza aver firmato l’atto di vendita, di controllare sempre mail e numeri di telefono e di essere il più prudente possibile.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/01/Richiedi-la-lucidatura-per-la-tua-auto.jpg’ attachment=’14410′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Truffe rivolte a chi acquista

Avere sempre gli occhi aperti per valutare di concludere un affare buono e profittevole, non è l’unica cosa che dovete fare. Fate attenzione alle truffe, perché si nascondono proprio dietro l’angolo. Le più comuni?
Auto usata a un prezzo molto vantaggioso, forse messa in vendità a metà del valore reale. La società che la vende è straniera, ma nell’annuncio c’era scritto che era italiana. Dice di operare in tutta l’Europa e chiede un acconto del 50% con pagamento alla consegna. Vi forniscono i dati del corriere che effettuerà la consegna per avere una conferma e, se ci cascate. Avrete perso il 50% del valore dell’auto.
Il vecchio proprietario modifica il chilometraggio, così da vendervi un’auto con un lungo vissuto a un prezzo davvero troppo alto. I modi per difendersi gli abbiamo visti prima.

Assicurare un’auto usata, quanto costa?

Avete valutato con attenzione prima di acquistare l’auto, che tutto fosse perfettamente in regola. La compra-vendita è andata a buon fine ma subito dovete scontrarvi con il problema dell’assicurazione. Qualcuno poi, dice che l’auto usata fa aumentare il costo dell’assicurazione auto. Sarà vero? In realtà si. Però è bene mettere i puntini sulle “i”. Le compagnie assicurative non vi chiedono più soldi perché l’auto è usata, ma sulla base di quanti anni si porta appresso. Vale a dire che un’auto usata che ha solo un anno di vita non vi costerà in termini di assicurazione quanto un’auto immatricolata 10 anni prima. Perché? Perché l’auto usata è più soggetta a guasti, perché spesso (secondo le loro statistiche almeno), chi compra un veicolo usato non fa molta attenzione alla guida e si tratta spesso di neopatentati. Viene poi valutato il discorso dei chilometri percorsi, quanti sono i punti patente del proprietario, qual è la classe di merito etc.
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: Rosita Corato | Claudia Lemmi
[/av_textblock]

Please follow and like us:
41
8
11
7
21
5
12

Related posts

Post a Comment