Scroll to top

Una gara di bellezza tra 300 auto: dall’8 al 10 aprile al La Jolla Concours d’Elegance

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

una-gara-di-bellezza-tra-300-auto-dall-8-al-10-aprile-al-la-jolla-concours-delegance

La Jolla Concours d’Elegance, un concorso giunto al sua dodicesima edizione, nella quale a contendersi la palma di automobile più elegante saranno vetture prodotte in Italia, Inghilterra e Francia. Il tema dell’edizione 2016 è proprio legato al fascino delle curve delle macchine di produzione francese.

La Jolla, ovvero “Il gioiello”, la città conosciuta come il diamante della West Coast. E cosa poteva ospitare di più appropriato, se non un concorso d’eleganza? Quello della Jolla è diventato un appuntamento imperdibile per gli amanti degli interni lussuosi, della automobili di classe e stile. Negli ultimi dodici anni l’evento ha ospitato le vetture più fini, da quelle classiche e d’epoca a quelle realizzate in anni più recenti. E anche nel 2016 tornerà ad essere teatro per decretare la “reginetta” di bellezza tra le “quattroruote”, con qualche novità rispetto al passato.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/03/restauro-auto-d-epoca-corato-alonso-specializzato-porsche.gif’ attachment=’15110′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3392′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Il concorso, che quest’anno si terrà dall’8 al 10 aprile 2016, negli anni passati ha ospitato diversi tipi di automobili di lusso, dei marchi più prestigiosi, da quelli italiani a quelli inglesi, passando per vetture realizzate negli anni ’50, monoposto sportive e Carroll Shelby. Visitatori da tutto il mondo hanno fatto la coda per apprezzare i propri modelli preferiti, scattare delle foto, chiedere qualche informazione e vederle sfilare. Quest’anno, ad essere avvantaggiati, saranno gli amanti delle automobili prodotte in Francia, perché il filo conduttore del concorso di quest’anno sarà la celebrazione delle “French curves”, ovvero delle curve delle automobili transalpine.

Il programma del La Jolla Concours d’Elegance

Venerdì 8 aprile sarà il giorno ideale per ammirare delle automobili straordinarie, che hanno fatto la storia, le splendide Rolls Royce. Tra un drink e qualche tartina, sarà possibile ammirare i bolidi statunitensi, apprezzarne le finiture, salirvi a bordo. Ma sarà solo un aperitivo di quanto succederà sabato, quando il concorso entrerà nel vivo. Sin dalle prime ore della mattina, infatti, sarà possibile ammirare l’incredibile collezione di auto di Chuck Spielman, con mezzi realizzati a partire dal 1930 fino ai giorni nostri. Una serie di vetture invidiabili, che  dal 1998 al 2001 sono state in bella mostra in un museo di New York, trasferito nel 2002, a seguito degli attacchi terroristici, a San Diego.
[/av_textblock] [av_gallery ids=’15268,15267,15266,15265,15264′ style=’thumbnails’ preview_size=’portfolio’ crop_big_preview_thumbnail=’avia-gallery-big-crop-thumb’ thumb_size=’portfolio’ columns=’5′ imagelink=’lightbox’ lazyload=’deactivate_avia_lazyload’] [av_textblock size=” font_color=” color=”]  Il Tour d’eleganza entrerà nel vivo nel primo pomeriggio del sabato, con le automobili in concorso che percorreranno alcune tra le “highways”, autostrade, più affascinanti di San Diego, mettendo in mostra i propri “lineamenti” e la propria potenza. Sarà l’occasione per apprezzarle su strada, prima di analizzarle nello spazio riservato ai giudici di gara, che dovranno scegliere l’automobile vincitrice sulla base di precisi requisiti, seguendo uno schema che prenderà in considerazione, oltre all’aspetto esteriore, anche le finiture, lo stato di usura e il funzionamento delle parti meccaniche. Nulla sarà lasciato al caso per decretare l’automobile vincitrice.

Domenica 10 aprile, invece, tutti i visitatori potranno ammirare più di trecento esemplari di automobili parcheggiate lungo l’Oceano Pacifico, immerse in un panorama da favola. La palla passerà poi ai giudici, che dovranno incoronare l’automobile vincitrice del concorso generale, nonché conferire tutti una lunga serie di riconoscimenti alle vetture che si saranno particolarmente distinte per determinati aspetti, legati allo stato di conservazione negli interni ed esterni.
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: Damian Morys | Gianluca Anoè
[/av_textblock]

Related posts

Post a Comment