Scroll to top

Winterace 2016: Vince Margiotta con sole 12 penalità da Canè [GALLERY]

[av_textblock size=” font_color=” color=”] winterace-2016-cortina-d-ampezzo

WinteRace 2016 si è appena conclusa. La gara di regolarità iniziata il 4 marzo è terminata solo il giorno seguente ed è stata la protagonista di un susseguirsi di spettacolari auto d’epoca e di vette innevate.

La neve infatti non è proprio mancata ma, le vetture ammesse hanno attraversato valli e passi. Un grande e suggestivo momento per gli equipaggi che hanno goduto di panorami unici che spesso solo la nostra bella Italia sa regalarci.

La gara ha avuto inizio venerdì 4 marzo alle ore 8.30, punto di partenza Corso Italia. Nonostante la meraviglia di Cortina D’Ampezzo e tutti gli altri posti toccati, per gli equipaggi la gara non è stata facile. 22 prove cronometrate, 15 i rilevamenti segreti e 5 prove di media. Una sfida entusiasmante per i partecipanti, ma anche per coloro che hanno avuto la fortuna di potervi assistere. Non sono infatti mancate vetture molto particolari alla WinteRace 2016. Tra le molte auto che hanno sfilato, dall’Italia all’Austria, troviamo molte anteguerra come ad esempio due Lancia Aprila, rispettivamente del 1937 e 1938. e la Fiat 508 S Coppa Oro 1924.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2015/10/Vuoi-restaurare-la-tua-auto-d-epoca-richiedi-preventivo.jpg’ attachment=’14300′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,4097′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Le prime prove cronometrate e le prove di media si sono svolte in Italia, in direzione del Lago di Misurina. Nel territorio austriaco i concorrenti hanno fatto una pausa caffè e dopo hanno continuato per il loro percorso. Una volta giunti alla piazza di Lienz le vetture hanno iniziato a percorrere il percorso inverso fino a tornare al punto di partenza, continuando a sostenere prove necessarie per decidere il vincitore dell’edizione del 2016 della WinteRace. Se la prima tappa è filata liscia, se non un piccolo inconveniente tecnico per una sola vettura, la Fiat 124 Sport Spider del 1967, la seconda tappa non ha avuto altrettanta fortuna. L’organizzazione a causa della neve ha dovuto modificare in parte la rotta. A causa della probabile chiusura dei passi Falzarego, Valparola e Gardena, il rientro a Cortina a partire da Varna ha subito un cambiamento. Nonostante questo piccolo inconveniente, la quarta edizione della WinteRace si è conclusa splendidamente. Anche il Comitato Organizzatore si è detto assolutamente soddisfatto. Rossella Labate, il presidente, commenta il clima che ha interferito sull’organizzazione della WinteRace 2016 in modo assolutamente positivo. Dice: “la prima tappa sotto un cielo azzurro e la seconda tappa, sotto la neve, hanno permesso ai nostri ospiti di ammirare il meraviglioso paesaggio dolomitico in tutte le sue sfaccettature”. La neve non ha solo reso più suggestivo il paesaggio, ha anche permesso ai concorrenti di mettere a dura prova le loro abilità.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/02/Vuoi-verniciare-i-tuoi-cerchi.jpg’ attachment=’14897′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3312′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] I vincitori della WinteRace 2016

Passiamo adesso ai vincitori della WinteRace 2016. Vincitore assoluto l’equipaggio della Scuderia Volvo Club, Margiotta – Perno, con la loro Volvo Pv 544 anno 1965. Al secondo posto invece, Canè – Galliani, con loro Lancia Aprilia 1938 (scuderia Loro Piana Classic), distanti dai primi solo per 12 penalità di differenza. La terza vettura classificata invece è stata una Lancia Fulvia Coupè del 1965. Equipaggio Aghem – Conti, stessa scuderia dei secondi classificati. Il premio ai vincitori Margiotta – Perno, messo in palio da Parmigiani Fleurier: il Tonda Métrographe. Ai primi classificati nelle prove di media invece, il lingotto d’oro da 100 grammi, messo a disposizione da BSI.

Passiamo adesso alle nostre amate Porsche. Non sono mancate in questa entusiasmante gara di regolarità e una, per la precisione la Porsche 911 del 1971, ha portato l’equipaggio Nowak – Nowak al primo posto per gli equipaggi stranieri. Non solo, per la prima stagione della Porsche WinteRace, sono stati gli argentini Gache – Schojet ad aggiudicarsi il 1 posto e vincere un corso di guida Porsche Warm up.
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: Rosita Corato | Claudia Lemmi
[/av_textblock] [av_one_full first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”] [av_textblock size=” font_color=” color=”]

SFOGLIA L’ALBUM COMPLETO DELLA WINTERACE 2016

Premi la freccia ai lati >

https://www.flickr.com/photos/alonso/albums/72157665585606305
[/av_textblock] [/av_one_full]

Please follow and like us:
41
8
11
7
21
5
12

Related posts

Post a Comment