Scroll to top

category: 1961, 356, BT5, cabriolet, heron grey, Porsche

1961 Porsche 356 BT5 cabriolet heron grey

La sfida del restauro: 1961 Porsche 356 BT5 cabriolet

Questa 356 B T5 Cabriolet del 1961 è una delle ultima prodotte prima dell'introduzione della rinnovata versione T6 più tardi lo stesso anno.

La sfida di questo restauro ha coinvolto un intervento radicale sulla carrozzeria, che è stata riportata a nudo e riportata alle condizioni di integrità strutturale di un tempo. L'interno, un tempo cambiato con uno identico ma di colore nero, è stato riportato al suo rosso originale, completo di poggiatesta opzionali.

I freni a tamburo, già a loro tempo acclamati dalla stampa internazionale, sono stati rigenerati completamente con ferodi moderni. La verniciatura corretta di Rehiergrau 6007 è stata applicata alla scocca rinforzata. La meccanica, completamente revisionata, è stata successivamente collaudata appieno, garantendo a questa stupenda 356 le brillanti prestazioni di un tempo.

Presentata in anticipo ai concessionari Porsche l'11 maggio 1959 la nuova 356 B del programma T5 costituì uno shock per gli appassionati.

I Porschisti, pubblico da sempre costituito da conservatori, accolse la nuova arrivata con un velo di diffidenza: i nuovi paraurti rialzati (di 95mm davanti e 1 05 mm dietro), le griglie degli avvisatori acustici e per il raffreddamento dei freni, la luce targa integrata nel paraurti posteriore, il nuovo volante a calice e la leva del cambio accorciata e piegata all'indietro furono delle modifiche volte a migliorare la sicurezza della macchina in ogni condizione.

I freni, a 72 alette assiali di raffreddamento, erano stati migliorati rispetto a quelli montati sulla T2 dell'anno precedente. Si mantenne il cambio a sincronizzatori Typ 716, ora montato con un solo supporto di ancoraggio centrale.

La grande novità fu il motore Super 90 typ 616/7 da 90 cavalli, caratterizzato da condotti di aspirazione maggiorati, valvole di aspirazione da 40mm e i carburatori Solex A40 P JJ-4 (gli stessi del motore 1500 Carrera GS). Altra caratteristica erano gli ammortizzatori Koni, le ruote di diametro maggiorato e la barra antirollio posteriore derivata dai modelli Carrera.

1961-Porsche-356-BT5-cabriolet-heron-grey

Scarica il pdf con la scheda tecnica del Restauro: 1961 Porsche 356 BT5 cabriolet heron grey >

Clicca qui >  icona pdf

Gli altri motori che costituivano la gamma erano il classico "Dame" da 60 cavalli e il 75 cavalli. Tutti i modelli avevano le barre di torsione anteriori ridotte da 24,1mm a 23mm, cosa che aumentava, seppur di poco, il coricamento in curva.

La stampa specializzata, diede alla nuova T5 recensioni molto positive, enfatizzandone le doti di sicurezza, maneggevolezza ed evidenzianandone la capacità di percorrere lunghi tratti autostradali a grande velocità con un buon livello di comfort. In particolar moto, la T5 è distinguibile dalla T6 per la griglia singola di sfogo dell'aria calda sul cofano motore.

Sfoglia l'album completo del restauro: 1961 Porsche 356 BT5 cabriolet heron grey >

Cerchi la Porsche dei tuoi sogni? >

Siamo al tuo fianco per esaudire il tuo desiderio