Scroll to top

All’asta di Monterey una prima serie di Ford GT40

[av_textblock size=” font_color=” color=”] Ford-gt40-all'asta-a-monterey-da-rm-sotherbys

RM Sotheby’s proporrà all’incanto una splendida Ford GT40 stradale del 1966 in occasione dell’asta di Monterey del 19 e 20 Agosto.

Le aste organizzate da RM Sotheby’s rappresentano per tutti gli appassionati di auto storiche una ghiotta occasione per confrontarsi e dibattere riguardo alle numerose rarità che proprio, in concomitanza con questi eventi, vengono poste all’incanto.

Tra le vetture più prestigiose ed attese della manifestazione che si terrà a Monterey i prossimi 19 e 20 di Agosto, spicca senza dubbio una splendida Ford GT40 prima serie del 1966. Contraddistinta dal telaio Numero P/1057, la Ford GT40 rappresenta una delle prime creazioni del marchio americano immesse sul mercato dopo il fallimentare tentativo di acquisire il controllo della Ferrari: la GT40, in particolare, è un modello nato  proprio con lo scopo di contrastare lo strapotere della Casa di Maranello nelle più prestigiose corse automobilistiche di tutto il mondo.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/03/restauro-auto-d-epoca-corato-alonso-specializzato-porsche.gif’ attachment=’15110′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3392′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] La Ford posta all’incanto da RM Sotheby’s, oltre ad appartenere al primissimo lotto di produzione, fa parte di un ristretto novero di esemplari allestiti non per finalità agonistiche ma per l’impiego su strada. Si stima che, originariamente, gli esemplari di Ford GT40 appartenenti a questa elite fossero appena 31, dei quali solo pochissimi sono rimasti nel tempo totalmente originali.

Naturalmente, per adeguare la GT40 ad un impiego differente da quello agonistico, i vertici di Ford scelsero di rendere meno brutale l’erogazione della pur notevole potenza espressa dal motore di questa supercar, di dotarla di rifiniture più curate e di ottimizzare le sospensioni ed il cambio alle necessità imposte dalla guida di tutti i giorni. Nonostante questi piccoli e doverosi accorgimenti, la Ford GT40 stradale resta una sportiva brutale come poche, capace di esaltare nella guida sportiva ma anche di punire senza esitazione chi la conduce senza il dovuto rispetto.

asta-monterey-prima-serie-ford-gt40

Nel corso dei primi dieci anni della sua vita, la Ford GT40 che RM batterà a Monterey in Agosto è passata di mano in mano in più di una circostanza. Dopo un periodo di oblio durato fino al 1984, la sportiva fu acquistata dal noto esperto di restauro di auto d’epoca Robert Ash che, con un lavoro particolareggiato e scrupoloso riportò gradualmente agli antichi splendori la coupè statunitense.

Da quel momento in poi la GT40 iniziò a fare bella mostra di sé nel corso di alcuni dei più importanti eventi mondiali dedicati alle auto storiche, prima di passare nuovamente di mano, nel 1991, e di godere per oltre 25 anni delle cure e delle attenzioni del suo attuale proprietario.

In grado di sviluppare una potenza di oltre 425cv, il V8 della Ford GT40 è in grado di garantire alla sportiva americana, contraddistinta da una sgargiante e gradevole tinta rossa, elegantemente contrastata dalla tripla fascia bianca che rimarca il profilo dei brancardi, prestazioni di rilievo assoluto e un sound inconfondibile.

Si stima che, in occasione dell’asta di Monterey, questa splendida Ford GT40, potrà raggiungere una cifra di vendita compresa tra i 3,2 ed i 3,7 milioni di Dollari.

[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit & Text:Patrick Ernzen © 2016 Courtesy RM Sotheby’s | M.Idonea
[/av_textblock]

Related posts

Post a Comment