Scroll to top

Auto senza assicurazione o Auto senza tagliando ?

 

Tagliando assicurazione addio! Lo screening della targa incastra l’auto senza assicurazione!

Nel 2014 si è notato un forte incremento di auto senza assicurazione (oltre l’8% del parco circolante è sprovvisto di copertura assicurativa secondo le rilevazioni dell’ANIA), probabilmente a causa della crisi che coinvolge globalmente il nostro Paese. Negli ultimi mesi, stando ai dati rilevati dai vari Corpi di Polizia Locale, si sono viste triplicate le infrazioni, rispetto all’anno precedente.

Per far fronte a questo fenomeno, oltre al fatto che dal prossimo 1 aprile 2015 non sarà più obbligatorio esporre il classico tagliando giallo sul parabrezza, con cui veniva attestato attualmente se una vettura era coperta da RCA, sono state studiate varie soluzioni, che permettono agli organi preposti, di rilevare che gli automezzi in circolazione siano regolarmente assicurati, che siano state pagate le altre tasse e che la vettura non sia oggetto di denuncia di furto.

Fra i vari sistemi innovativi, che vengono utilizzati per le verifiche delle auto senza assicurazione in base all’art. 193 del Cds, il primo si chiama “Targa System”, fotografa le targhe e le invia ai data base collegati, per la verifica di numerosi parametri, fra cui, appunto, la scadenza dell’assicurazione. Se durante gli accertamenti, l’auto non risulta regolare, viene immediatamente bloccata e multata da una pattuglia presente pochi metri dopo il posizionamento del “Targa System”.

auto-senza-assicurazione-tagliando-targa-system

Un altro sistema di controllo che viene utilizzato per conoscere se un’auto senza assicurazione è circolante, è il sito pubblico del “Portale dell’automobilista”, dove nella sezione RCA, si deve semplicemente selezionare se si tratta di un autoveicolo o di un motoveicolo e inserire la targa del mezzo. Con questo sistema, in pochi minuti si potrà verificare se il mezzo in questione è regolarmente assicurato oppure no ed è utile, inoltre, anche per il singolo cittadino, che lo può utilizzare per verificare che il proprio automezzo sia in regola, ma soprattutto per verificarlo in caso di acquisto di un usato, per non incorrere in spiacevoli sorprese.

In caso di sinistro, invece, le probabilità che uno dei veicoli coinvolti sia senza assicurazione o rubato sono sempre più alte. Come fare per verificare in tempo reale se si tratta di un’auto senza assicurazione e non incombere in spiacevoli sorprese? Ci viene in aiuto “Altolà” un’ applicazione facile e gratuita, già disponibile per l’iPhone e presto anche per android, che ci permette di conoscere in tempo reale se un’automobile o un motoveicolo risultano senza assicurazione o rubati.

 

Ricordiamo che circolare con un’ auto senza assicurazione e infrangere l’art. 193 del Cds, si incorre in una multa compresa tra gli 841 e 3.366 euro, più il sequestro del mezzo.

Un sistema davvero innovativo, invece, sviluppato poco tempo fa da tre ragazzi di Casalpusterlengo, è il sistema denominato “Falco 193”, deve il proprio nome all’articolo 193 del Codice della Strada, ed è in grado di scoprire quando un mezzo è sprovvisto di assicurazione o addirittura quando non ha sostenuto la revisione. Questo sistema, dal nome sicuramente curioso, è una telecamera montata su un treppiede e collegata ad una banca dati, che dialoga con un tablet in dotazione alla pattuglia posizionata a valle rispetto al posizionamento della telecamera stessa, quindi una pattuglia gestisce sul posto il sistema per valutare eventuali irregolarità, mentre la seconda, posizionata appunto a valle, interviene in caso d’infrazione accertata. “Falco 193” garantisce la privacy dei cittadini, poiché non necessita di dati personali per funzionare, ma solo di accedere al database già a disposizione delle autorità competenti; è inoltre in grado di segnalare solo le auto senza assicurazione, escludendo tutte quelle in regola.

Oltre a questi tipi di strumentazione, prossimamente, questi controlli potranno essere effettuati anche tramite i tutor autostradali,  (compresi i mezzi con  velocità superiore ai 150 km/h) o dalle telecamere poste in ZTL, come avviene già in altri Paesi.

Visto il grande incremento di infrazioni all’art. 193 del Cds, alcune compagnie assicurative hanno introdotto per i propri clienti, una garanzia aggiuntiva da inserire nella polizza RCA, che copre parzialmente il danno alla propria autovettura, includendo anche la tutela legale, per collisioni con auto senza assicurazione identificate.

ASSICURATI IL FUTURO, ATTIVA SUBITO LA TUA RC AUTO!

Related posts

Post a Comment