Scroll to top

All’asta un cavallino di razza una Ferrari 340 America

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

all-asta-un-cavallino-di-razza-una-ferrari-340-america

Una splendida Ferrari 340 America matching number sarà protagonista della prossima asta monegasca di RM Sotheby’s. L’auto vanta un palmares sportivo di tutto rispetto e ha preso parte, nel corso degli anni ‘90, a tutti i più importanti eventi mondiali legati al tema dell’auto storica.

Ha un palmares di tutto rispetto, come si conviene ad ogni Cavallino di razza, la Ferrari 340 America Barchetta Touring del 1951 che RM Sotheby’s ha messo in vendita per la prossima asta di Montecarlo che si terrà il 14 maggio 2016. Facente parte di uno dei rarissimi lotti di 340 America matching numbers, l’automobile in questione rappresenta uno dei più fulgidi esempi di quanto la tradizione sportiva e agonistica della Ferrari sia sempre riuscita a collimare e coincidere con una ricerca stilistica di notevole gusto: pur sprizzando sportività e grinta da tutti i pori, infatti, questa barchetta da competizione sfoggia linee morbide e dinamiche che riescono ad appagare la vista senza contravvenire alle esigenze imposte dall’aerodinamica.Infatti la vettura è caratterizzata da linee affusolate, e da parafanghi prominenti che accarezzano muso e coda lambendone i margini e cingendone così i cofani.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/03/restauro-auto-d-epoca-corato-alonso-specializzato-porsche.gif’ attachment=’15110′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3392′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] L’assemblaggio di questa automobile ha avuto inizio nel gennaio del 1951, per concludersi nel mese di aprile. Il 2 maggio iniziarono i test al banco del motore, che produce una potenza di ben 318 cavalli a 6500 giri al minuto. Una volta ultimati i collaudi del motore, l’unità propulsiva è stata ancorata al telaio, prima che Touring si occupasse di rifinire tutto il lavoro con l’installazione della splendida carrozzeria che contraddistingue l’auto.

all-asta-un-cavallino-di-razza-una-ferrari-340-americaIl primo proprietario, Pierre Louis-Dreyfus è stato uno dei più grandi protagonisti della Seconda Guerra Mondiale, avendo preso personalmente parte a ben 81 raid di bombardamento. Il militare, che nel tempo libero si dilettava come pilota partecipando a numerose corse automobilistiche con lo pseudonimo ”Helde”, portò la sua 340 con appena una settimana di vita a Le Mans in occasione della 24 Ore, mettendo in piedi un’ottima prestazione, macchiata però dalla squalifica giunta al ventinovesimo giro per un’irregolarità scaturita in sede di rifornimento. L’anno successivo, la Ferrari 340 America protagonista dell’asta RM di Montecarlo, partecipò nuovamente a Le Mans, dove dovette purtroppo ritirarsi in seguito ad alcuni guai che portarono al malfunzionamento della frizione. Di questo evento resiste ancora una fotografia che ritrae la Ferrari protagonista di questo servizio al fianco della 225S con la quale la scuderia andava a completare il suo corposo schieramento di mezzi impegnati per la competizione.
[/av_textblock] [av_gallery ids=’15355,15360,15359,15358′ style=’thumbnails’ preview_size=’portfolio’ crop_big_preview_thumbnail=’avia-gallery-big-crop-thumb’ thumb_size=’portfolio’ columns=’4′ imagelink=’lightbox’ lazyload=’deactivate_avia_lazyload’] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Il secondo proprietario fu Jacques Lenglet, che la scambiò con la sua Bugatti per poi venderla, cinque anni più tardi, ad un certo Sig.  Bonjean. Nel 1964 la Ferrari 340 America passò nuovamente di mano, diventando proprietà di Pierre Bardinon, noto collezionista che ne detenne il possesso fino al 1970, quando la vettura italiana divenne prima del politico Giuseppe Medici e poi di Ennio Gianaroli, che impiegò la sportiva modenese per prendere parte ad alcune edizioni della Mille Miglia, al cinquantesimo anniversario della fondazione della Ferrari, al Gran Premio Nuvolari e alla Coppa D’Oro delle Dolomiti. Più di recente l’automobile è stata protagonista di alcuni degli eventi storici più importanti del mondo tra i quali il Gran Premio di Monaco storico, e naturalmente la Le Mans Classic.
[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: Tim Scott ©2016 Courtesy of RM Sotheby’s foto storica Courtesy of the Geoffrey Goddard Collection

| Massimiliano Idonea
[/av_textblock]

Related posts

Post a Comment