Scroll to top

Multe auto 2016: tutte le novità

[av_textblock size=” font_color=” color=”] multe-auto-2016-tutte-le novità

La legge di stabilità 2016 ha portato numerose novità nel mondo di noi automobilisti, molte delle quali non sono state accolte con il favore dei cittadini italiani. Le multe sono infatti, ancora una volta, dietro l’angolo! Come dice il detto “prevenire è meglio che curare” e quindi, conoscendo in anticipo le nuove leggi possiamo guidare senza incorrere in contravvenzioni.

#1 Alla guida senza patente? Arriva la maxi multa

Abbiamo già parlato di questa importante novità del Codice della Strada. Chi guida senza patente, deve pagare una sanzione piuttosto salata che va da 5.000 a 30.000 euro. Stesso trattamento per coloro che hanno una patente extracomunitaria scaduta. E’ previsto anche il fermo amministrativo per tre mesi. La multa deve essere pagata entro 60 giorni ma, se la persona salda il debito entro 5 giorni, avrà uno sconto del 30%.

#2 Sconti sulle multe

Non solo novità negative sulle multe del 2016. Dello sconto del 30% possiamo usufruire tutti quando riceviamo una multa, purché la paghiamo entro 5 giorni, non solo quindi chi è stato scoperto a guidare senza patente.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/02/riparazione-auto-incidentata.jpg’ attachment=’14904′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,327′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] #3 Pagamento attraverso POS

Le multe come ben sappiamo le possiamo pagare recandoci presso il comando della pulizia municipale o presso gli sportelli delle Poste Italiane (con il modulo pre-compilato). Altrimenti, possiamo fare un bonifico bancario. Una delle novità introdotte con la Legge di Stabilità 2016 è la possibilità di pagare le multe  auto attraverso POS.

#4 Notifiche via PEC

Un mondo sempre più digitale il nostro e, anche le questioni burocratiche ormai vengono svolte quasi completamente utilizzando internet. Da oggi le notifiche si possono ricevere anche attraverso PEC (la Posta Elettronica Certificata). Questo servizio ha un costo annuo piuttosto basso e permette di ricevere molto più velocemente le informazioni, senza vedersi intasare la cassetta della posta di casa.

#5 Autovelox? Non solo eccesso di velocità

Diciamo, l’autovelox è un po’ l’incubo degli automobilisti. Basta superare anche di poco il limite di velocità consentito per vedersi arrivare a casa pesanti multe. Da una parte però dobbiamo tener di conto che, se tutti i cittadini rispettassero le regole della strada, tra cui i limiti di velocità, gli incidenti e il numero di morti diminuirebbe sensibilmente. L’autovelox però non si limita più a controllare che gli automobilisti rispettino i limiti di velocità consentiti, sempre indicati dalla segnaletica stradale. Adesso infatti si occupano anche di controllare che l’automobile sia regolarmente coperta dall’assicurazione RC Auto e che la revisione sia stata fatta. Si parla addirittura di un’altra cosa anche se non riusciamo ad avere ben chiari quali sono i meccanismi con cui tale legge verrà applicata. Sembra che gli autovelox riescono anche a capire se un veicolo sta trasportando un carico superiore a quello consentito.
[/av_textblock] [av_image src=’http://www.coratoalonso.it/wp-content/uploads/2016/02/prenota-risparmia-tagliando-auto.jpg’ attachment=’14851′ attachment_size=’full’ align=’center’ styling=” hover=’av-hover-grow’ link=’page,3429′ target=” caption=” font_size=” appearance=” overlay_opacity=’0.4′ overlay_color=’#000000′ overlay_text_color=’#ffffff’ animation=’no-animation’][/av_image] [av_textblock size=” font_color=” color=”] #6 Fumare in auto, ecco le novità

Quante volte capita di vedere automobilisti che guidano e allo stesso tempo hanno lo smartphone all’orecchio e/o la sigaretta in mano? La multa adesso arriva anche per chi si trova al volante dell’auto, ma solo se è in presenza di minori e donne incinte. In presenza di minorenni la multa va da un minimo di 25 euro a un massimo di 250 euro. La cifra minima e massima raddoppia se sono presenti donne incinte e bambini sotto i 12 anni. In realtà non solo chi si trova al volante, ma anche il passeggero può essere sanzionato quando è lui a commettere l’illecito.

Queste norme del Codice della Strada sono valide per tutti quanti i veicoli e permetteranno di controllare meglio che le leggi della strada vengano rispettate da tutti, cercando di renderla un posto sempre più sicure. Sia per buon senso, sia per la paura delle multe, probabilmente gli automobilisti rispetteranno molto di più le regole!

[/av_textblock] [av_textblock size=” font_color=” color=”] Photo credit &  Source News & Text: Rosita Corato | Claudia Lemmi
[/av_textblock]
Please follow and like us:
41
8
11
7
21
5
12

Related posts

Post a Comment