Scroll to top

Porsche 911 GT2 RS affondate, riparte la produzione in via straordinaria

Affondate anche 4 Porsche 911 GT2 RS nel disastro della nave cargo Grande America della scorsa settimana. E così riprende la produzione

Un bastimento carico di automobili, 2000 in tutto, per lo più Audi. Un incendio scaturito a bordo della nave cargo Grande America diretta in Brasile e poi affondata. Tra i veicoli “pregiati” anche quattro Porsche 911 GT2 RS fuori produzione. Un colpo al cuore – come per le altre vetture – per automobili esclusive. Il modello della casa automobilistica di Stoccarda, infatti, ha interrotto la produzione a febbraio, un mese prima del disastroso incidente per mare. Sembra che anche altri mezzi Porsche siano andati persi nei fondali marini: Cayenne, Boxster e 718 Cayman. Un vero e proprio disastro.

Devi restaurare la tua Porsche? Chiedici un preventivo!

 

corato-alonso-authentic-porsche-restoration-for-sale

 

Riparte la produzione in via eccezionale

A quanto trapelato, le Porsche 911 GT2 RS affondate con la barca erano destinate ad alcuni clienti facoltosi, che hanno rischiato di veder compromesso il proprio sogno di poter guidare una fiammante GT2. A quanto pare, tuttavia, la casa automobilistica avrebbe deciso, causa questo inconveniente, di riaprire la produzione, per soddisfare le giuste esigenze (avevano acquistato l’auto!) dei propri fedelissimi sudamericani. A quanto sembra, la produzione specifica sarà riaperta ad aprile, e le automobili fiammanti dovrebbero essere pronte per il mese di giugno.

 

Compromesso

Sarebbe stata la stessa Porsche a comunicare con una lettera la decisione di riaprire la produzione della GT2 RS, specificando che si tratta di un caso isolato, dovuto alle cause di forza maggiore che si sono venute a creare. Insomma, l’incendio non è colpa di Porsche, ma neppure dei clienti, che giustamente hanno diritto di potersi mettere al volante dell’auto che avevano acquistato e atteso. Fino alla brutta notizia della scorsa settimana.

Related posts